Ariel Sharon e le direzioni primarie

Ariel Sharon, l’ex premier israeliano, si è spento nell’ospedale di Tel Ha Shomer l’11 gennaio 2014. Sharon aveva trascorso gli ultimi otto anni in coma, dopo un ictus verificatosi il 4 gennaio 2006. Come altri blogger, tra cui The Oxford Astrologer, utilizzo i dati natali forniti da Robert Hand, e cioè 27 febbraio 1928, Kafr Malal, 34E54, 32N11, 7:36 AM. Ecco il tema radix

Sharon

In questo post uso le direzioni primarie per verificare la corrispondenza tra le direzioni attive nel tema di Sharon nel periodo intorno al 2006 – 2014, e gli eventi realmente accaduti. Una previsione ex post, direte voi?  Se avessi voluto “prevedere”, avrei esaminato il tema di un altro personaggio pubblico per capire cosa potrebbe accadergli in futuro, mentre una verifica può farsi solo su eventi accaduti nel passato. Si tratta di trovare il periodo in un un evento avrebbe potuto verificarsi, periodo che poi andrebbe ulteriormente ristretto esaminando le rivoluzioni solari ed infine i transiti. Le direzioni servono principalmente a trovare l’evento, mentre le rivoluzioni ed i transiti ad identificare la settimana in cui l’evento può prodursi.

Non ti vergogni a guardare il tema natale di una persona morta? Mi vergognerei se  prevedessi disgrazie a chi è vivo e vegeto per convincerli a comprare costose quanto inutili pozioni ed incantesimi. Lo studio dei temi dei personaggi pubblici è il migliore modo per divulgare tecniche astrologiche ancora poco note.

Se riuscite ad arrivare alla fine di questo post trovate i riferimenti a libri e software per approfondire, e magari iniziare a praticare le direzioni. Ma prima di arrivare a ciò dobbiamo trovare  nel tema di Sharon l’hyleg, il pianeta che per così dire simboleggia l’energia vitale del nativo, e poi calcolare le direzioni dell’anareta, il pianeta che ha un effetto opposto all’hyleg.

Troviamo l’hyleg

Senza parlare delle regole che trovate nel Tetrabiblos, delle complicatissime innovazioni introdotte da Guido Bonatti, o da Placido Titi, procediamo direttamente a calcolare l’hyleg.

Si tratta di una natività diurna, e quindi l’hyleg è il Sole, se il Sole si trova in casa decima, prima, undicesima, settima o nona. Non possiamo utilizzare né la casa ottava né la dodicesima, poiché non formano alcun aspetto con l’ascendente, non “lo vedono”. Notate come nel tema di Sharon il Sole sia in casa dodicesima. Dal momento che non possiamo utilizzare il Sole come hyleg, verifichiamo se la luna si trova sopra l’orizzonte, in una delle case in aspetto con l’ascendente. Scartiamo la luna come possibile hyleg, in quanto si trova in seconda casa, sotto l’orizzonte. il fatto che la luna sia nel suo segno di esaltazione (Toro) non ha valore ai fini dell’individuazione dell’hyleg.

Se non possiamo usare la luna, scegliamo il più forte tra tutti i pianeti che soddisfano due condizioni:

1. posizionamento in decima, prima, undicesima, settima o nona

2. ED INOLTRE, almeno tre tipi di dignità in uno dei luoghi hylegiaci tra il domicilio, l’esaltazione, la triplicità, i termini o un qualsiasi aspetto con un altro pianeta.

Se nessun pianeta soddisfa queste condizioni, l’hyleg è l’Ascendente.

I possibili candidati sono Saturno in nona casa, Marte in undicesima, e Venere in undicesima. Esaminiamo le dignità di Saturno a 18°21′ Sagittario, utilizzando questa tabella, ed immediatamente notiamo come Saturno non ha alcuna dignità in casa nona. Passiamo a Venere a 5°34′ Aquario, notando come anche Venere sia peregrina in undicesima. Resta Marte a 29°12′ Capricorno, ma anche Marte ha una sola dignità, per esaltazione.

Non ci resta che scegliere l’Ascendente a 7°4′ Bilancia.

Ricerca dell’hyleg compiuta!

Passiamo a calcolare le direzioni….

Lasciamo perdere il racconto di come sia difficile calcolare le direzioni a mano, e procediamo direttamente con l’uso del software Morinus. Se avete scaricato Morinus e volete imparare ad usarlo, leggete questo post. E ricordate: i software non fanno gli errori di calcolo che noi faremmo se lavorassimo con carta, matita e calcolatrice.

Che direzione calcoliamo con Morinus? Le direzioni che ci interessano riguardano l’hyleg ed i due malefici, Saturno e Marte. Cerchiamo qualsiasi aspetto dei due malefici verso l’Ascendente, che simboleggia il corpo, o anche il Medio Cielo, visto che Sharon era una figura pubblica. Che siano aspetti positivi o negativi non importa: anche un sestile di Saturno o Marte può indicare un periodo difficile, trattandosi di Malefici.  Per verificare l’evento accaduto a Sharon l’11 gennaio, non abbiamo bisogno di calcolare direzioni di altri pianeti. Chi preferisce usare metodi diversi noterà infatti che Marte governa l’ottava casa di Sharon, mentre Saturno è il dominatore della dodicesima…..

Ecco il risultato ottenuto

directions

La direzione di Marte quadrato a Marte diventa esatta il 28 novembre 2007. Sharon ha l’ictus il 4 gennaio 2006, mentre la direzione era comunque attiva. La direzione di Marte al Medio Cielo diventa esatta l’ 11 dicembre 2013, esattamente un mese prima dell’11 gennaio 2014.

Ribadisco che questi lassi di tempi sono indicativi, e che andrebbero ristretti con l’analisi delle rivoluzioni solari, lunari e dei transiti. Ad ogni modo si tratta di un risultato di grande precisione. Le direzioni primarie non sono gradite a tutti gli astrologi. Praticanti dell’Astrologia Attiva ad esempio preferiscono utilizzare altri metodi. Il grande pubblico le ignora, e quindi per una domanda sulla propria vita sentimentale preferisce la sinastria, mentre il periodo in cui il matrimonio è possibile è indicato anche dalle direzioni, o l’esito di una relazione può conoscersi benissimo mediante l’astrologia oraria. Ad ogni modo, questo risultato, insieme agli altri risultati che è possibile leggere sui blog di astrologia tradizionale, dimostra la precisione di questa tecnica.

Ma abbiamo ottenuto ancora di più. L’ora di nascita precisa di Ariel Sharon non è certa. Nella sua bella analisi del tema, che utilizza principalmente i transiti, The Oxford Astrologer osserva come vi sia incertezza sull’ora precisa di nascita. Dopo questa analisi, abbiamo ulteriore prova che l’orario delle 7:36 non si discosta troppo dall’effettiva ora di nascita. Non serve certamente esaminare eventi così tragici per rettificare un tema di nascita. Di solito è molto più utile fare riferimento ad eventi quali matrimoni, nascite, lauree, acquisti di case ecc. Ma ribadisco: le direzioni sono precise.

Chi voglia saperne di più può leggere il libro di Martin Gansten, e poi divertirsi a fare pratica con il software Morinus.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s